IL TRAINING AUTOGENO

Training autogeno (TA) significa “allenamento” che si genera (genos) “da sé” (autos) ed indica una tecnica di rilassamento ed auto distensione proposta dal neurologo berlinese J.H. Schultz.

Il Training Autogeno è una tecnica di rilassamento basata sulla correlazione tra stati psichici (in particolare le emozioni) e aspetti somatici dell’individuo.

E’ una tecnica di rilassamento che produce un cambiamento psicofisiologico con carattere di stabilità e costanza nel tempo. Induce con l’allenamento risposte di rilassamento.

In quali disturbi è efficace

Il Training autogeno è utile  nella cura di: ansia, insonnia, emicrania, asma, ipertensione, attacchi di panico. Migliora, inoltre, la concentrazione e contribuisce al conseguimento di alte prestazioni. Attenua la risonanza affettiva e le conseguenze emotive degli avvenimenti. Agisce sulle funzioni del sistema nervoso vegetativo e sulle situazioni in cui la tensione psichica e somatica ha un ruolo rilevante.

Consiste in una sequenza di esercizi, eseguiti per ordine.

La locomotiva è la CALMA.

Gli esercizi basilari sono:

  • esercizio della pesantezza: produce uno stato di rilassamento muscolare, ovvero di rilassamento dei muscoli striati e lisci;
  • esercizio del calore: produce una vasodilatazione periferica con conseguente aumento del flusso sanguigno.

I complementari sono:

Lo scopo della conduzione  è quella di mettere il soggetto in grado di eseguire successivamente il training da solo.

Il training autogeno può essere rivolto al singolo oppure al gruppo